Ancora su Hot 97 e lo tsunami

by • 27/01/2005 • NewsComments (0)811

La dirigenza di Hot 97 ha deciso di sospendere a tempo indeterminato il programma Miss Jones in the morning, in seguito allo scandalo del jingle satirico sullo tsunami. La decisione ha un carico simbolico molto forte, in quanto la trasmissione è la seconda più seguita dell’area di New York, nonché una delle più riuscite di sempre dell’emittente.

Nuovi particolari continuano intanto ad emergere. Pare che una degli speaker del programma, Miss Info, di origine coreana, abbia protestato vivamente contro la messa in onda del jingle, con l’unico risultato di essere derisa dagli altri membri della redazione: Todd Lynn, uno di essi, avrebbe addirittura ribattuto "E' proprio ora che cominci a sparare agli asiatici".

Nel frattempo, le azioni di protesta contro Hot 97 continuano senza sosta. Dalla settimana scorsa, oltre 10.000 chiamate di ascoltatori indignati hanno intasato i centralini governativi del distretto di New York. Il rapper d’origine cinese Jin, dal canto suo, ha messo online un freestyle di risposta al jingle in collaborazione con il network Allhiphop.com: potete trovarlo a questo link. Le associazioni di immigrati asiatici in America hanno inoltre chiesto le dimissioni di tutta la redazione di Miss Jones in the morning, attualmente ancora sotto contratto con la stazione radio.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI