Alborosie & Gentleman nella loro Journey to Jah

by • 12/10/2014 • NewsComments (0)809

journey

 

Feltrinelli ha fatto l’ennesimo graditissimo regalo a tutti gli appassionati della musica reggae. La sua collana Real Cinema infatti ha recentemente visto l’aggiunta, dopo l’ottimo documentario sul re del reggae Bob Marley di Mac Donald intitolato Marley appunto, l’inserimento nel suo catalogo di Journey to Jah.

Journey to Jah è il documentario diretto da Noel Dernesch e Moritz Springer in cui si raccontano, in un tempo dipanato in ben 7 lunghi anni, la vita artistica e privata di due pesi massimi della musica reggae internazionale, ossia Gentleman e il nostrano Alborosie.

Il documentario l’anno scorso è stato perfino presentato al Festival di Berlino e ha vinto il prestigioso Audience Award allo Zurigo Film Festival e al Max Ophuls Preis quest’anno.

La narrazione è fin dai primi istanti molto incalzante e permette allo spettatore di immergersi sempre nella vera Giamaica, non quella patinata da copertina, ma quella spirituale dei sufferah rasta così come quella violenta delle guerre tra gangs di Kingston.

E subito le strade della capitale giamaicana diventano molto simili a quelle di Reggio Calabria dove Alborosie ha le sue radici e allo stesso modo i bambini giocano a farsi la guerra con le pistole giocattolo.

Journey to Jah è infatti un racconto universale in musica di due individui che, da percorsi di vita e provenienze geografiche distantissime, hanno trovato nel reggae la loro ragione di vita.

Fanno da contorno al racconto anche le esperienze e i racconti di grandi nomi della musica come Richie Stephens, Jack Radics ma soprattutto Terry Linen la cui grande forza di volontà è riuscita a portarla fuori dal ghetto di Warehouse e l’ha portata a calcare i più importanti palcoscenici d’Europa con il suo mix vincente di elettronica e reggae.

Vengono toccati così temi importanti come l’omofobia nella musica, la figura della donna, il rispetto degli altri in generale fino ad arrivare poi al vero cuore del film, ossia il dietro le quinte della realizzazione della splendida Journey to jah, traccia prodotta da Alborosie e scritta da Gentleman che fa da leit motiv all’intero film.

L’edizione che Feltrinelli ha messo sugli scaffali si arricchisce di un volume ad opera di Fabio Denti che approfondisce le tematiche già viste nel film.

Assolutamente consigliato!

 

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI