Agarest Generations of War 2

by • 01/03/2015 • Rubriche, The Game VaultComments (0)892

agarest-generations-of-war-2-1

 

La trama inizia con un guerriero dal cuore di ghiaccio di nome Weiss che riesce a uccidere un dio quasi senza sforzo. Egli viene poi spogliato di tutti i suoi ricordi e rimandato di nuovo sulla Terra, dove si ritrova curato da un giovane medico di nome Aina. Weiss e Aina viaggiano verso la città più vicina, nella speranza di trovare un indizio sull’identità di Weiss e vengono attaccati da un demone. 

La trama si estende su tre generazioni simili a Phantasy Star III. Dopo aver completato la ricerca di Weiss, i giocatori scelgono il suo compagno. Indipendentemente da quale compagno è stato scelto alla fine di ogni generazione, la discendenza è praticamente intercambiabile. Le uniche modifiche importanti per ogni figlio sono nell’aspetto e nelle statistiche.

Detto questo, ci sono un paio di finali diversi (tra cui il “vero finale”) che dipendono da quello che si è fatto e quanto si è fatto in ogni generazione. Il vero finale in Agarest 2 richiede però alcune azioni molto specifiche che non sono immediatamente evidenti.

Aksys ha fatto un lavoro eccellente con il dialogo, e anche se i personaggi si dividono in archetipi, giocano questi archetipi eccezionalmente bene. 

Anche se la trama è sorprendentemente coinvolgente grazie alla presentazione in stile di graphic novel, ci sono alcune occasioni in cui è fin troppo facile saltare punti vitali della trama.
Il movimento full-range è limitato a sopramondo, mentre le sub-aree sono point-and-click. Questo rende il backtracking meno seccante.

Il gioco offre tre livelli di difficoltà tra cui scegliere, ma anche la modalità facile ha il potenziale per dare filo da torcere. Il gioco inizialmente sembra abbastanza facile, anche in modalità difficile, ma improvvisi e forti picchi di difficoltà durante il gioco possono potenzialmente trasformare i livelli di difficoltà più elevati in feste grind monotone. Non lasciate che la relativa facilità della prima generazione vi sorprenda negativamente, perché dalla seconda alla terza generazione in su cominceranno i veri problemi. Pertanto, vi consiglio di giocare in modalità facile o normale per preservare la vostra pazienza.

Le battaglie sono a turni e si svolgono su griglie di 6×7 separate, simili ai sistemi di combattimento in  Radiant Historia, o Naruto: Path of the Ninja. In altre parole, c’è anche una componente mite di “posizionamento tattico”, che è uno degli aspetti più intuitivi e facili da usare del gioco. Il combattimento è molto simile a quello del sistema di Valkyrie Profile ne creare attacchi combo multi-caratteri per massimo danno ed efficienza, davvero divertente. Il comando di swap-out durante il combattimento diventerà il vostro più grande alleato. Si consiglia di scegliere  sempre il party giusto.

La musica in questo gioco è eccellente su tutta la linea.  

La grafica non è appariscente, ma ha stile. Gli ambienti poligonali durante l’esplorazione overworld sono pulite ma i migliori poligoni sono utilizzati per i giganteschi boss nemici. 

Voto: 8

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI