Act of Aggression

by • 13/09/2015 • Rubriche, The Game VaultComments (0)482

act
Il genere dei Real Time Strategic sono rimasti ancorati all’epoca d’oro degli anni Novanta alla Command and Conquer e Starcraft. Un genere che è stato parzialmente rovinato da microtransazioni e altre features del genere.

I francesi di Eugene Systems, già autori di Ruse e Act of War, hanno deciso di tornare alle origini.

Questo Act of Aggression ha quindi tutte le carte in regola per riportare il genere ai fasti di un tempo e quindi scopriamo assieme di cosa si tratta.

Il titolo appare molto attuale anche alla luce degli ultimi eventi geopolitici accaduti in questi ultimi giorni in cui la Cina si trova in crisi e quindi in una certa maniera sotto attacco. Infatti gli sviluppatori hanno immaginato lo Shangai Crash del 2019 in cui la borsa cinese appunto crolla.

Appare subito chiaro che tale attacco è di matrice terroristica operato dal gruppo The Cartel con il chiaro intento di destabilizzare a cascata gli Stati Uniti d’America.
Il Cartello è composto da magnati corrotti e vecchi generali malvagi.

Un’altra fazione in campo rispetto a quelle già menzionate è anche quella Chimera, composta da tutte le nazioni europee.

Gli ingredenti per un classico di fantapolitica ci sono anche organizzazioni di difesa privata e indipendentisti messicani.

Ottime anche le cut scene di livello hollywoodiano e tutto sottoforma di news da telegiornale.

Le campagne sono basate sull’avventura delle singole fazioni e mentre la modalità schermaglia dove le singole unità avranno una grande importanza.

La campagna si divide poi in due tronconi, uno di dieci missioni dedicate al gruppo Chimera e agli Stati Uniti mentre le ultime cinque dedicate ai cosiddetti cattivi.

Il tutorial vi aiuterà passo passo per le varie missioni e introducendo le varie unità.

Ogni missione ha obiettivi principali e secondari che ci daranno punti da poter spendere successivamente.

Ottenere al 100% una missione è veramente difficile e il grado di difficoltà è piuttosto alto dato che l’intelligenza artificiale dei nemici è parecchio alta e aggressiva.

Le varie fazioni giocabili, le tre disponibili, hanno caratteristiche molto variegate e infatti ad esempio il Cartello hanno mezzi molto potenti che utilizzano tecnologie stealth ma sono parecchio fragili, gli Stati Uniti che hanno un approccio solido e costante, mentre Chimera è parecchio versatile grazie a prototipi veramente innovativi.

act 2

Nonostante carri e armi siano importanti, nel gioco la fanteria ha un ruolo fondamentale dato che con i soldati potremo prendere ostaggi soldati avversari e porzioni di territorio.

Lo scopo principale del gioco è recuperare le risorse sul terreno come petrolio e alluminio il tutto per aumentare il proprio quartier generale per aumentare il potenziale bellico. Anche l’elettricità è molto importante per non abbassare mai i livelli di produzione dei propri strumenti di guerra.

Le unità sono comunque sempre molto bilanciate e dovremo sempre fare attenzione a un ottimo equilibrio tra attacco e difesa. L’esperienza di gioco è ancora più variegata dati i vari territori presenti con scenari che vanno dalla Cina, agli Stati Uniti, all’Olanda.

Per quanto riguarda il comparto tecnico il gioco è un’autentica gioia per gli occhi con animazioni iper realistiche ed effetti di luce al limite del fotorealismo con esplosioni molto ben realizzate. L’IRISZOOM insomma si comporta alla grande. Anche il doppiaggio è veramente molto ben realizzato.

Act of Aggression è un titolo molto curato che incontrerà i gusti degli appassionati del genere.
Voto: 8.5

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI