Ace Combat Assault Horizon Legacy 3ds

by • 17/12/2011 • Rubriche, The Game VaultComments (0)603

Nonostante il titolo possiamo tranquillamente parlare di un Ace Combat piuttosto classico. Come in passato quindi, vi ritroverete tra le mani un simulatore di combattimenti aerei dall’anima fortemente arcade. Sebbene i velivoli seguiranno un comportamento a grandi linee credibile, potrete contare su un’irreale quantità di missili a bordo e sfoderare alcuni movimenti che contraddirebbero più di una legge della termodinamica. Il compromesso raggiunto è ancora una volta soddisfacente e saprà farsi apprezzare sia da coloro che cercano il realismo a tutti i costi, sia chi al contrario è attratto da qualcosa di più leggero e di facile lettura. Inerentemente ai livelli, va sottolineata la loro relativa brevità. Se nell’originale Assault Horizon si erano viste missioni lunghe anche mezz’ora, qui la durata massima è di dieci minuti, con picchi di un quarto d’ora se proprio si vuole abbattere ogni cosa che si muove sullo schermo. La decisione dei designer di Namco-Bandai va applaudita, in quanto viene incontro e interpreta perfettamente le esigenze del gioco portatile, dove l’eccessiva durata di alcune sessioni avrebbe inutilmente tediato l’utente. Tuttavia questa maggior velocità con cui si scivola da un livello all’altro, non è solo dovuto a missioni dal respiro meno ampio e scenari più contenuti in cui si consuma l’azione. Il ritmo in generale ha subito un netto aumento, rendendo ogni battaglia estremamente più frenetica che in passato. Ogni qual volta vi avvicinerete sufficientemente ad un avversario, una barra inizierà a riempirsi. Completato il processo e premuto un pulsante, il vostro velivolo si presenterà automaticamente in coda al nemico, dove potrete più facilmente abbatterlo a suon di missili auto-guidati o vomitandogli addosso chili di piombo grazie al potente mitragliatore in dotazione. Questo bonus, un po’ casuale, un po’ fin troppo benefico, farà sicuramente storcere il naso ai puristi del genere, dato che sposta un po’ troppo la bilancia nei pressi dell’arcade. Tuttavia, come anticipato, ha l’indubbio vantaggio di rendere più frenetica l’azione. Abbattere decine di caccia diventa un frenetico susseguirsi di esplosioni e brevi inseguimenti, mentre i boss fight acquistano spessore dotando gli avversari di aerei molto resistenti e capaci di manovre ancor più spettacolari delle vostre.Esiste inoltre una feature simile in fase di difesa. In questi casi si tratterà di combinare un pulsante a una direzione, in modo da evitare, anche qui grazie a un movimento fisicamente impossibile, i missili in avvicinamento. A conti fatti insomma, il sistema funziona regalando un sapore particolare a questo Ace Combat. Come accaduto al collega in HD, qualcuno potrà non gradire questa nuova rotta della saga, ma è innegabile la bontà del gameplay. Raid fin troppo rapidi e solitari Il sistema di controllo si rivela sufficientemente articolato e appagante da non far sentire la mancanza di un pad. Anzi: questo sistema incarna ancor di più l’anima volutamente arcade e portatile della produzione.  Come in tutti gli altri capitoli della serie, anche Assault Horizon Legacy propone una Modalità Storia. Anche in questo caso però si distacca dalla controparte casalinga, in quanto torna a presentare un setting di fantasia. Al di là dell’intreccio, questa si compone di circa una trentina di missioni, che vi garantiranno almeno sei ore di gioco. Ad affiancare questa modalità principale ci pensa la Modalità Sfida. Si tratta fondamentalmente di alcune missioni che, ispirandosi a quelle già affrontate nella storia, vi imporranno condizioni lievemente differenti e in genere un livello di sfida più alto. Naturalmente a contornare il tutto ci penseranno le decine di velivoli, potenziamenti e medaglie che sbloccherete via via in rapporto alle vostre prestazioni sul campo di battaglia. In questi termini il materiale è davvero parecchio e vi darà più di un motivo per giocare una seconda volta la storia e completare con il massimo del punteggio ogni sfida. Come sempre le texture del suolo rappresentano l’aspetto peggiore, ma modelli poligonali ed effetti speciali rendono giustizia alle potenzialità del 3DS. Splendido il sonoro. Gli effetti e una meravigliosa colonna sonora sfruttano a fondo il chip audio della consolina Nintendo. Ace Combat: Assault Horizon Legacy è una buona declinazione portatile della nota saga di Namco-Bandai.  Innegabilmente si tratta di un buon Ace Combat che, forse proprio grazie al suo restogusto atipico, potrebbe rappresentare un ideale punto di partenza per neofiti, oltre che una lieve variazione sul tema per gli affezionati.

GRAFICA: 8
SONORO: 8
GIOCABILITA’: 7,5
LONGEVITA’: 7
VOTO FINALE: 7,5

HOT SPOTS:
–   Molto arcade e immediato

COLD SPOTS:
–    La longevità poteva essere leggermente espansa

Produttore: Namco Bandai
Sviluppatore: Project Aces
Genere: Simulazione di volo

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI