4 e mezzo

by • 11/06/2009 • RecensioniComments (0)397

Il vulcanico artista romano Brusco è tornato a colpire con la sua voce potente e graffiante. Infatti è uscito il suo nuovo album intitolato 4 e Mezzo, dopo quasi 3 anni dall’ottimo Amore Vero.

Lo stile è quello inconfondibile di sempre, con numerose variazioni sul tema però. Nell’album infatti sono presenti numerose collaborazioni tra cui spiccano quelle con Roy Paci e la sua incredibile tromba, con Don Rico e Terron Fabio dei Sud Sound System fino alle giovani esaltanti leve come Biggie Bash e Killacat & Gioman.

Le produzioni sono affidate al sound tedesco Supersonic e al talentuoso Macro Marco, selecter del sound Gramigna in cui lo stesso Brusco milita come mc.

Le tematiche dell’album sono molto variegate e quindi si spazia dall’impegno fino ai temi più leggeri e ironici.

Il primo singolo dell’album è Il mondo non finisce mai feat Roy Paci, in cui Brusco racconta le bellezze del nostro pianeta accompagnato dalle acrobazie musicali del celebre trombettista siciliano.

Altro pezzo molto orecchiabile è certamente Superstar in cui il cantante spiega che le vere star sono coloro che “cercano di svoltarla” nella vita di tutti i giorni e lottano per restare a galla.

In Tanti anni fa Brusco abbandona la sua forza e si abbandona alla nostalgia delle future generazioni. L’intro su pianoforte ci fa entrare subito nel mood della tune.

Femmina, Mi pigli e Se Giovanna sono pezzi dedicati alle donne, ognuna diversa e con proprie peculiarità. La musica segue le diverse visioni.

La Vita Chiama, su ritmi molto rilassati, è un invito a tutti ad abbandonare per un attimo la vita finta e virtuale dei social networks per tuffarsi nei piaceri reali.

Infine in L’Italia Brusco indossa la divisa militante e si scaglia con la sua potente voce contro tutte le brutture del nostro paese come il razzismo o il precariato.

Un ottimo ritorno per uno degli artisti reggae italiani più dotati!

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI