21 maggio Sud Sound [email protected]

by • 19/05/2010 • NewsComments (0)492

"Ultimamente" l'ottavo album in studio del Sud Sound System
e' un disco ricchissimo di colori, sapori e richiami alla loro terra madre, il Salento.

La band composta da Nando Popu, Don Rico e Terron Fabio, GGD e Papa Gianni, riesce a portare l'ascoltatore in un viaggio culturale e musicale che dura per tutte le 16 tracce del nuovo album. 
Grazie ai featuring internazionali e alle stesure melodiche e ritmiche del team di musicisti e arrangiatori che hanno collaborato in "Ultimamente", il disco si presenta completo di tutti i sottogeneri inclusi nella musica jamaicana tra cui hip hop, soul e calypso.

Ogni disco dei Sud cerca di infrangere qualunque barriera e confine musicale,
cosi all'interno del nuovo progetto troviamo collaborazioni importanti come T.O.K. , Ms.Triniti, Luciano, Voicemail e la nuova voce salentina Ely.

Rispetto al precedente lavoro e' evidente un evoluzione stilistica e musicale del gruppo, sempre al passo con i tempi
e senza mai trascurare le radici della musica in levare.

BIOGRAFIA
Le origini del Sud Sound System risalgono al movimento italiano delle “posse”, considerato oggi – a 15 anni di distanza dal suo nascere e crescere come realtà musicale sulla scena nazionale – forse l’evento più dirompente e creativo che si sia verificato in Italia negli anni ’90, musicalmente parlando. Di quel movimento, “antagonista” al tempo stesso tanto sul versante musicale che su quello più precisamente sociale, i Sud Sound System stessi sono stati una parte fondante e un’energia propulsiva di prim’ordine.
Il Sud Sound System – composto da un gruppo di amici dai soprannomi significativi: Treble, Don Rico, Terron Fabio, GGD, Papa Gianni, Nandu Popu – esordisce discograficamente nel giugno del 1991 con il 12 pollici FUECU/T’A SCIUTA BONA, provocando un notevole impatto con il mondo musicale italiano, a partire dall’uso del dialetto salentino nel reggae, dalla freschezza delle trovate musicali, dall’impegno senza retorica dei testi. Ma la storia del Sud Sound System comincia da molto prima, in linea con la tradizione del reggae dancehall giamaicano: casse, due piatti e il microfono.
Inoltre il S.S.S., nei suoi punti di contatto con la pizzica tarantata, intesa come momento rituale catartico, creatore di stati modificati di coscienza, è oggetto di analisi e dibattiti organizzati nelle università italiane dei sociologi George Lapassade e Piero Fumarola.

Preceduto da una raccolta che riassume la discografia dal 1991 al 1996 dal titolo TRADIZIONI, nel 1996 esce il loro primo album COMU NA PETRA (CNI), per il quale collaborano con alcuni tamburellisti salentini: vengono gettate le basi per quel raggamuffin intriso di pizzica, da sempre parte costituente e imprescindibile della natura del gruppo. Prendono forma brani come Afro ragga taranta jazz e Crisce
A febbraio del 2000 inaugurano la nascita della propria società discografica e di edizioni musicali, SALENTO SOUND SYSTEM, con l’uscita dell’album di Gopher (ex cantante e batterista del gruppo), che vede la collaborazione dei cantanti del SSS e di numerosi protagonisti della scena hip hop italiana. Il lavoro è stato completamente registrato nel loro studio. 

A Luglio 2001 esce l’album MUSICA MUSICA (Royality/Edel), che il S.S.S. propone in tour con la band BAG A RIDDIM. In novembre pubblicano GIALLURUSSU, canzone incisa per la squadra dell’ U.S. Lecce.
Il 2002 è caratterizzato da un nuovo tour di 50 date in diversi paesi tra cui spiccano quelle che li portano ad esibirsi in Germania e Slovenia.

Il 6 giugno 2003 vede la luce il nuovo album LONTANO (Salento Sound System/V2 Records), che raggiunge subito la classifica italiana tra i dischi più venduti. Da qui un susseguirsi di soddisfazioni per la band: il videoclip Le Radici Ca Tieni viene trasmesso in rotazione sulle principali reti musicali e vince il Premio MEI come miglior video indipendente; ad ottobre dello stesso anno al Teatro Ariston di Sanremo viene consegnata loro la Targa Tenco per il miglior album in dialetto; un tour completamente sold out in tutta Italia e un tour europeo in Germania, Portogallo, Polonia, Lituania e Svizzera.

Il 6 Maggio 2005 esce ACQUA PE STA TERRA (Salento Sound System/V2 Records), quinto album dei salentini, presentato in anteprima al concerto del Primo Maggio a Roma a Piazza San Giovanni. È un disco dancehall più maturo rispetto ai precedenti: il sound e l’aggressività sono più marcati ed arrivano dritti al cuore. L’album è impreziosito dal contributo di illustri artisti del panorama reggae: LUCIANO, con il suo reggae conscious in Now Is The Time; CHICO in Acqua Pe Sta Terra; ANTHONY JOHNSON nella preghiera Jah Jah Is Calling; GENERAL LEVY nell’immancabile brano di denuncia Nu Te Fa Futtere.
L’album viene premiato con la targa d’argento per aver superato le 20.000 copie vendute.
Dei tre singoli estratti da questo lavoro (Ciao Amore, Sciamu a Ballare, Tocca lu cielo), il secondo è stato un vero e proprio tormentone a cavallo dell’estate, ed ha visto crescere sempre più la figura della giovane artista salentina Marina, per la quale il S.S.S. ha prodotto il suo album d’esordio COMU PASSIONE, registrato nei loro studi di S. Donato di Lecce e pubblicato il 7 luglio 2006 per V2 Records.

Il 26 maggio 2006 esce LIVE AND DIRECT 2006 (Salento Sound System/V2 Records), il primo CD/DVD Live della storia dei Sud Sound System (Terron Fabio, Don Rico e Nandu Popu): accompagnati dalla Bag a Riddim Band già da diversi anni, i palcoscenici di tutta Italia e di parte dell’Europa hanno sempre dato loro la possibilità di esprimersi in tutta la loro energia e spettacolarità. È proprio dal vivo che la formazione ha sempre dato il meglio di sé.
Il Dual Disc è stato registrato in occasione del concerto del 22 marzo 2006 all’Alcatraz di Milano, che ha visto più di tremila persone cantare, ballare e saltare al ritmo salentino-jamaicano: il packaging contiene un CD con 75 minuti di brani live, selezionati tra due intense ore di concerto, e un DVD che presenta molti brani ripresi all’Alcatraz e tanti contenuti extra: interviste ai cantanti, riprese del backstage e i videoclip di Le radici  ca Tieni, Sciamu a ballare e del primo singolo Ciao Amore. Nel DVD sono inoltre presenti due brani registrati al Rolling Stone di Milano il 10 dicembre 2005: una splendida versione acustica di Principe (tratta dall’album LONTANO del 2003) e Sciamu a ballare con la partecipazione di Marina, la nuova voce del reggae al femminile;
L’anno si conclude con una spettacolare performance al Palalottomatica di Roma in occasione del Save The Children Reggae Festival: le diecimila persone che il 17 novembre riempiono il palazzetto attendono in realtà solo loro, per cantare insieme ancora una volta.

Il 2007 si apre con due importanti appuntamenti internazionali: l’11 gennaio si esibiscono a Groningen, in Olanda, ospiti del meeting Noorderslag Weekend / Eurosonic.
Pochi giorni dopo i SSS volano a Nairobi in Kenya in occasione del World Social Forum, e si esibiscono nella baraccopoli di Dandoora, la più grande e popolata di Nairobi, riuscendo a coinvolgere una popolazione intera. Nasce da qui l’idea dei Sud Sound System di dedicare il tour 2007 alla raccolta di fondi per il sostegno delle baraccopoli.

A maggio 2008 è uscito DAMMENE ANCORA, il loro settimo album di studio, impreziosito dalle collaborazioni di Jah Mason, Kiprich, Esco, Morgan Heritage, Neffa, Laza, Bling Dawg, Daddy Freddy. Il primo singolo estratto dall’album è il brano “Chiedersi come mai”, che contiene il featuring di Neffa.
Durante il periodo estivo i Sud Sound S
ystem realizzano assieme ad Universal Music e Radio Deejay il brano ‘Danne Culure’ il cui ricavato viene devoluto alla LILT (Lega Italiana Lotta ai Tumori) per la quale la band sta svolgendo un operato encomiabile con l’obiettivo della salvaguardia ambientale in Puglia e la costruzione di un centro oncologico a Lecce.
Il 21 Aprile 2009 realizzano assieme a 56 artisti italiani il brano ‘Domani 21-4-09’ scritto e prodotto da Mauro Pagani, Giuliano Sangiorgi (Negramaro) e Jovanotti. Il proventi ricavati dalla vendita del brano andranno per la ricostruzione del Conservatorio ‘Alfredo Casella’ e la sede del Teatro Stabile del l’Aquila.

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI