1993 Shenandoah

by • 21/07/2020 • Rubriche, The Game VaultCommenti disabilitati su 1993 Shenandoah233

Un gioco che va molto indietro nel tempo ma che ha conservato ancora oggi tutto il suo fascino in maniera intatta.

Un gioco mai finito per Amiga e quindi finito in un cassetto che ora trenta anni dopo lo sviluppatore  Krister Karlsson ha deciso di portare a termine e quindi renderlo disponibile per tutti noi videogiocatori.

Quindi oggi potremo goderci su Switch un gioco inedito targato anni Novanta che fa ancora una sua grande figura.

La trama vede Nestor, un ex colonnello durante la guerra intergalattica che abbandona tutto e decide di diventare un pirata spaziale. Con le sua ciurma durante una delle tante scorribande riesce a entrare in possesso di Shenandoah, una sorta di potentissimo dispositivo che trasforma pianeti disabitati in luoghi ameni. Toccherà a noi quindi cercare Nestor e recuperare il prezioso manufatto.

Viaggeremo quindi per ben 15 aree diverse piene zeppe di nemici da sconfiggere e modificate a piacimento da Nestor attraverso il dispositivo per renderci la vita un inferno.

Il gameplay è quello classico di uno shmup orizzontale molto frenetico che fa affidamento sulla progressione costante e sui vari power up che troveremo strada facendo. Inizialmente potremo scegliere tra una delle sei navicelle a colpo singolo e successivamente con le gemme che troveremo in giro saremo in grado di potenziare il nostro mezzo. Potremo utilizzare fino a venticinque poweups e modificare anche statistiche a livello di resistenza e equilibrio del mezzo e così via.

Cominceremo quindi con uno dei pianeti disponibili e ci butteremo subito nella mischia e ci potremo rendere conto della varietà di gameplay, soprattutto a livello di tipologie di nemici. Ce ne saranno di tutti i tipi che tenteranno di mettervi i bastoni tra le ruote, anche i cosiddetti temibili kamikaze che si getteranno verso di voi.

Il gioco è di alta qualità e ad alto tasso di assuefazione anche se la difficoltà è piuttosto tarata verso l’alto, elemento tipico dei giochi dell’epoca. Potremo comunque scegliere il nostro livello di difficoltà che si confà maggiormente alle nostre esigenze.

Servirà anche un po’ di pratica per comprendere quale tipo di arma dal vasto arsenale è più adatto alle nostre esigenze e al nostro modo di concepire il gameplay.

Il comparto tecnico è neanche a dirlo un piacevole tuffo nel passato degli anni Novanta, nel migliore senso del termine.

Voto: 9

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI