12 Anni Schiavo

by • 06/09/2014 • Rubriche, Vide-o-ramaComments (0)1130

12-anni-schiavo_cover
Il film di Steve McQueen, candidato a 9 premi oscar e vincitore di 4 premi Oscar tra cui quello di miglior film nel 2014, arriva nella sua versione home video e possiamo cominciare subito questa recensione con il dire che un simile dvd non dovrebbe mancare in nessuna cineteca che si rispetti.

Un film che esprime un grande senso di inquietudine, disagio e frustrazione come sempre accade nei film del regista inglese (pensiamo a Hunger e Shame).

12 anni schiavo è la vera storia di Salomon Northup, un talentuoso violinista di colore dello stato di New York nato libero, che nel 1841, fu rapito da due trafficanti di schiavi e ridotto in schiavitù per 12 anni appunto.

Le immagini colpiscono dritte allo stomaco e fanno immedesimare lo spettatore immediatamente in quella condizione di frustrazione perenne e priva di speranza descritta nel film.

Le prove d’attore sono tutte magistrali a cominciare dal protagonista interpretato da Chiwetel Ejiofor, da Patsy interpretata dalla straordinaria Lupita Nyong’o alla sua prima prova d’attore ma soprattutto da Michael Fassbender, collaboratore più fidato di McQueen che interpreta il crudele e maniacale Edwin Epps.

Menzione speciale anche per le bellissime musiche di Hans Zimmer.

Un’opera dalla fattura classica insomma che ci fa lottare e sperare con il protagonista fino al raggiungimento della tanta agognata libertà.

Consigliato.

Voto: 9

Related Posts

Powered by Calculate Your BMI